07 gen 2013

Un nuovo anno

Ed eccoci arrivati al 2013, un nuovo anno, cerchiamo di non perdere la speranza di un futuro migliore soprattutto per la nuova generazione. I giovani sono coloro che dovranno riprendere in mano le sorti della nostra bella nazione che la generazione ormai stantìa sta affossando da tutti i lati. Ma dove sono i nostri giovani e soprattutto quanti di loro sono presenti e "attenti" alle problematiche della società odierna?
La maggior parte è persa tra tatuaggi, rave party, IPhone, Apple e altre stronzate! Ma c'è anche una sana fetta di giovani che rimane nell'ombra, studiosa, assennata, piena di speranza, di buoni propositi e desiderosa di farcela comunque.
Sono i giovani di cui nessuno parla mai in TV, che nessuno vede perché troppo educati e rispettosi, tutti coloro che meritano davvero ma che non accettano compromessi, ricatti, raccomandazioni... I giovani che possono creare il futuro dell'Italia ma che purtroppo, proprio perché onesti, sensibili ed umani, sono scomodi e quindi inadatti alle troppe "poltrone" destinate sempre alle stesse persone, di qualunque colore, che hanno già fatto abbastanza per l'Italia negli ultimi tempi, riducendola ad un paese che si prostra ai piedi di un'Europa di una sola parte.
Che Dio ci aiuti e aiuti l'Italia intera!! Ecco, il desiderio di tutti noi è di vivere e non sopravvivere, di essere libero e non di essere controllato a vista, in una democrazia che non ha nulla di democratico, perché a decidere le sorti degli italiani sono sempre in pochi, gli stessi di sempre, ormai da anni.
Un nuovo anno si affaccia, staremo a vedere cosa succederà, voglio credere che Qualcuno più potente degli stessi potenti possa fare qualcosa di veramente buono per noi tutti e regalare a tutti i nostri giovani un futuro vero ed una vita migliore, degna di essere vissuta.
Buon inizio a tutti voi cari amici del mio blog!


Susanna

Nessun commento:

Posta un commento